NELSON MANDELA - IL CORDOGLIO DEL SINDACO PER LA SCOMPARSA

Ha già fatto il giro del mondo la notizia della morte di Nelson Mandela, avvenuta ieri sera. Il Sindaco di San Piero a Sieve, Marco Semplici, si unisce al pensiero dei tanti verso un simbolo della lotta contro l'ingiustizia, e il riconoscimento dei diritti umani. Così egli si esprime al riguardo: "Inutile aggiungere altro alle parole già espresse fino ad ora da vari rappresentanti a livello planetario. In questo momento emergono le emozioni, che contribuiscono a farci sentire insieme in un abbraccio universale che cinge questa questa grande persona, che l'umanità già rimpiange, ma che ci lascia un patrimonio di idee e di esempi, nella direzione della pace e dell'amicizia fra popoli."
Proprio lo scorso mese di settembre il presidente del Nelson Mandela Forum di Firenze, Massimo Gramigni, nell'esprimere la sua solidarietà con il nostro Comune  per un episodio di scritte razziste comparse in un'area pubblica, ha fatto dono al Sindaco del testo contenente documenti, testimonianze, interviste e foto, dal titolo "Mandela, Il ritratto di un uomo". Nella lettera di trasmissione Gramigni ricorda l'appello di Mandela, emesso in prossimità del suo novantesimo compleanno, affinchè la sua eredità venga usata nell'avvio di un movimento che possa cambiare il mondo in meglio perché, per dirla con le sue parole: "… Fare la differenza è nelle vostre mani…". Inoltre, il presidente dell'Associazione Palasport di Firenze sottolineava, nella stessa comunicazione, che il Nelson Mandela Forum è l'unico spazio polivalente, fuori dal Sudafrica, che porta il nome di Mandela, in virtù di un accordo con la sua fondazione. Come lo stesso ha poi sintetizzato, lo stesso è un luogo dove si tengono concerti e manifestazioni sportive, ma anche un luogo dove i diritti incontrano la città e la regione, come accade ogni anno nel meeting sui diritti umani organizzato dalla Regione Toscana. E, inoltre, lo scritto citava un ricordo per Alessia Ballini che, fino alla sua prematura scomparsa, è stata consigliera del Mandela Forum, operando anche in questo progetto con la passione e l'impegno che i suoi cittadini ricordano.
"Proprio oggi quindi - conclude Semplici - consegnerò il volume donato da Gramigni alla nostra Biblioteca, perché lo conservi, insieme al ricordo di Nelson Mandela, nell'auspicio che, stimolati da questa amicizia, si possa avviare un rapporto più stretto con il Nelson Mandela Forum, per iniziative di sensibilizzazione della popolazione intorno ai valori che questo grande uomo ci lascia."